Aforismi e Citazioni Celebri sulla Morte

La morte è come un pescatore che pigli il pesce nella rete e per un po’ lo lascia in acqua; il pesce nuota ancora, ma ha tutt’intorno la rete, e il pescatore lo tirerà su, quando gli sembrerà opportuno.

Ivan Turgenev

Il più terribile dei mali dunque, la morte, non è niente per noi, dal momento che, quando noi ci siamo, la morte non c’è, e quando essa sopravviene noi non siamo più. Essa non ha alcun significato né per i viventi né per i morti, perché per gli uni non è niente, e quanto agli altri, essi non sono più.

Epicuro

“O morte, ti rendiamo grazie dei lumi che spandi sulla nostra ignoranza; tu sola ci convinci della nostra bassezza, tu sola ci fai conoscere la nostra dignità.

Jacques Bénigne Bossuet

La morte del corpo non è la fine dello spirito, ma solo una tappa del viaggio, come quando nei tempi andati si cambiava diligenza.

Louis Bromfield

Quanto v’è di certo nella morte è un po’ mitigato da quanto v’è d’incerto: è un indefinito nel tempo, che ha in sé qualche cosa dell’infinito e di ciò che chiamiamo eternità.

Jean de La Bruyère

Noi pensiamo alla morte come a qualcosa che sta davanti a noi, mentre in gran parte è già alle nostre spalle: tutta l’esistenza trascorsa è già in suo potere.

Lucio Anneo Seneca

Non mi piace che si finga di sprezzar la morte; la legge principale è saper sopportare quanto è inevitabile.

Honoré de Balzac

Non disprezzare la morte ma accoglila di buon grado perché anch’essa è un ente tra quelli che natura vuole.

Marco Aurelio

Ci può essere in un uomo una esperienza, una pena, un pensiero, uno stato d’animo per cui la morte, infine, è soltanto una formalità.

Leonardo Sciascia

La morte è l’una o l’altra di due cose. O è un annullamento e i morti non hanno coscienza di nulla; o, come ci vien detto, è veramente un cambiamento, una migrazione dell’anima da un luogo ad un altro.

Socrate

Chiunque abbia vissuto abbastanza a lungo da capire che cos’è la vita, sa quale immenso debito di gratitudine abbiamo con Adamo, il primo grande benefattore della nostra razza. Lui portò la morte nel mondo.

Mark Twain

Credo che sia l’anima a distaccarsi per prima, lei comincia il cammino a ritroso della morte; il corpo la segue e lo completa.

Gina Lagorio

La morte non è l’ultima verità. Ci sembra nera, così come il cielo ci sembra azzurro, ma non tinge di nero l’esistenza più quanto l’azzurro celeste macchi le ali dell’uccello.

Rabindranath Tagore

Non mi piace che si finga di sprezzar la morte; la legge principale è saper sopportare quanto è inevitabile.

Honoré de Balzac

Morire per dormire. Nient’altro. E con quel sonno poter calmare i dolorosi battiti del cuore, e le mille offese naturali di cui è erede la carne! Quest’è una conclusione da desiderarsi devotamente. Morire per dormire. Dormire, forse sognare.

William Shakespeare

Ogni morte d’uomo mi diminuisce, perché io partecipo dell’umanità; e dunque non mandare mai a chiedere per chi suona la campana: suona per te.

John Donne

Quando sono sopraffatto dalle preoccupazioni, ripenso a un uomo che, sul suo letto di morte, disse che tutta la sua vita era stata piena di preoccupazioni, la maggior parte delle quali per cose che mai accaddero.

Winston Churchill